Fratta Polesine

Benzina case esponenti Pd, denunciato

Ha detto di aver perso il lavoro a causa di contributi e rimborsi fiscali mai ricevuti. Ha 43 anni, è incensurato e avrebbe agito per motivi di risentimento verso quelle che riconosceva come "autorità", il piromane di Monselice (Padova) che nelle scorse settimane ha danneggiato per tre volte le abitazioni di due esponenti locali del Pd. L'uomo è stato denunciato dai carabinieri in stato di libertà e ora le indagini condotte dal pm Giorgio Falcone proseguono per chiarire il movente delle intimidazioni. Gli episodi sotto i riflettori sono tre e sono avvenuti tutti tra il 30 novembre e il 19 dicembre in via San Vio, dove sono andate a fuoco due porte d'ingresso; il 14 dicembre le telecamere di sorveglianza hanno ripreso un uomo con pantaloni bianchi, scarpe nere, giubbotto verde con cappuccio, guanti gialli e una borsa rossa. Tutti oggetti recuperati e sequestrati a casa del 43enne, dove i militari hanno trovato anche una tanica con oltre 5 litri di benzina, inutilizzabile per la sua auto diesel.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie